STUDIO DI PSICOLOGIA GORDIANI

VIA PRENESTINA 395, 00177, ROMA

  • Facebook - Grey Circle
  • G + - cerchio grigio
  • Google Places - grigio cerchio
psicologo roma prenestina centocelle collatina

345 892 8339

dott.sa Dei Giudici

331 706 0481

dott.sa Sardi

Terapia dell'età evolutiva

Il servizio di valutazione e terapia dell'età evolutiva è rivolto alle problematiche dei bambini, degli adolescenti e dei giovani adulti. Nel corso dell'infanzia e dell'adolescenza i giovani possono incontrare situazioni o periodi caratterizzati da disagio emotivo e relazionale. Nel corso della crescita la difficoltà nella regolazione emozionale può determinare problemi nella comportamento e nella condotta o difficoltà scolastiche.

 

Nelle ragazze la dis-regolazione emozionale potrebbe condurre ad un ingresso complicato nell'adolescenza, in cui aumenta il rischio di esordio di disturbi come anoressia, bulimia e disturbo da alimentazione incontrollata (binge eating). Altre volte, le sfide poste dal confronto con gli altri possono portare ad una gestione delle emozioni di tipo evitante nelle situazioni nuove, che sono vissute con ansia e paura. In alcuni di questi casi si può arrivare a situazioni estreme di ritiro dai contesti scolastici e sociali.

Sono le storie di quei giovani che non sono riusciti a temrinare la scuola secondaria e che si trovano confusi, demotivati e sfiduciati, dopo la maggiore età, quando dovrebbero scegliere "cosa fare da grandi".

Questo è il motivo per cui riteniamo di dover rivolgere particolare attenzione alla post-adolescenza come fase critica dello sviluppo. Sono gli anni successivi all'adolescenza, in cui i giovani sono considerati adulti, ma ancora non hanno ben chiaro il loro posto nella società, e soffrono di un vero e proprio disorientamento.

Negli interventi si considerano tutti gli ambiti di funzionamento del giovane. Si considera il funzionamento cognitivo, emotivo, sociale e familiare del bambino e del giovane. Se il problema coinvolge l'ambito scolastico, e se necessario, sono coinvolti anche gli insegnanti, oltre ai genitori sia nella fase di valutazione che in quella di trattamento.

Non è semplice cogliere i segni di malessere dei bambini e ancor più dei giovani. Infatti, nel tentativo di mantenere una distanza dalle figure di riferimento, i genitori ad esempio, i giovani possono avere comportamenti rabbiosi e distaccati, complicando la vita del nucleo famigliare per tutti i suoi componenti. Può accadere che per paura del giudizio o perchè non sono i grado di ricoscerli, i giovani non condividano con i famigliari i desideri, le ansie, le preoccupazioni e le delusioni.  La rabbia incontrollata, la pigrizia, il disimpegno e le difficoltà scolastiche o la confusione rispetto al futuro possono far parte di una fase di crescita oppure possono avere durata e intensità preoccupante. L'intervento psicologico precoce permette di agire in senso preventivo e migliora l'efficaccia del trattamento.

Terapia dell'età evolutiva

psicologo psicoterapia roma centocelle prenestina